Il Covid ha cambiato tutte le nostre abitudini, compreso il modo in cui ci prendiamo cura del nostro corpo, in cui ci alleniamo e ci manteniamo in salute. È un dato di fatto: sempre più persone, oggi, scelgono l’online per fare movimento. Il boom del digital training è stato esponenziale negli ultimi mesi e non sembra destinato a rallentare, perlomeno nel breve-medio periodo. Del resto, le palestre sono tutt’ora inaccessibili, ma anche le porte fossero aperte, in quanti, ora come ora, rinuncerebbero alla comodità e alla tranquillità di seguire corsi e lezioni da casa, al sicuro dal virus?

App online fitness

A ben guardare, però, la svolta digitale del mondo del fitness era iniziata ancora prima della pandemia. E alcuni pionieri, “visionari” se volete, avevano intuito le potenzialità di questo modo di allenarsi (e di allenare) qualche anno in anticipo rispetto ai tempi. Tra questi c’è Maria Silvestri, trainer e fondatrice di Wellcam Fit, piattaforma di fitness online che ha iniziato la sua attività nel 2018, riscontrando fin da subito un grande successo tra gli utenti.

“WellCam è la prima piattaforma di personal training via webcam.”

Maria, ci racconta la genesi di Wellcam Fit e l’intuizione che sta dietro alla sua nascita?

“Inizialmente ero io l’unica trainer e seguivo le mamme nel periodo post parto: dovendosi destreggiare tra lavoro, famiglia e figli, tendevano ad avere poco tempo da dedicare a loro stesse e quindi apprezzavano il tipo di servizio che proponevo. Credo che il nostro successo sia dovuto proprio alla capacità di saper rispondere ad un’esigenza sempre più diffusa tra le persone, e cioè la necessità di sprecare meno tempo possibile e guadagnarne in salute. Il nostro motto è infatti ‘allenati dove vuoi, come vuoi, quando vuoi. A prescindere dalla pandemia e dal lockdown, noi abbiamo sempre promosso l’attività a casa per evitare le ‘perdite di tempo’, ma anche per venire incontro a coloro che non amano l’ambiente della palestra e preferiscono allenarsi in un luogo più familiare”.

Il Covid come ha cambiato le carte in tavola?

“La situazione che stiamo vivendo ha sicuramente spinto molte persone a cercare alternative al ‘normale’ allenamento, o meglio quello che tutti riconosciamo come tale. Credo che questo cambiamento abbia contribuito anche a ‘smitizzare’ alcune idee e preconcetti che ruotavano intorno alla tipologia di servizio che offriamo. Le richieste, invece, non sono cambiate rispetto al passato. L’unica differenza è che mentre prima l’over 50 tendeva a non allenarsi, ora lo fa. Questo perché ora c’è maggior consapevolezza del fatto che esiste un’alternativa all’allenamento tradizionale”.

Secondo lei, quali sono i ‘limiti’ dell’allenamento a distanza?

“Non esistono limiti, se non quelli strutturali e culturali del nostro Paese. Mi riferisco ai problemi di connettività, che non dovrebbero esserci in uno stato evoluto come il nostro, così come a quei paletti legati alla persona o meglio, alla sua mentalità. La bravura del trainer sta proprio nella sua capacità di trovare il modo migliore di approcciare il cliente, di agevolarlo nella sua quotidianità e, a differenza degli altri servizi online, di non farlo sentirle solo davanti ad uno schermo, ma di accompagnarlo in un percorso di salute a 360 gradi”.

A questo proposito, dopo Wellcam avete lanciato anche la piattaforma Nutricam dedicata alla cura dell’alimentazione. A quale esigenza cerca di rispondere?

“Nutricam è nata nel 2019 per offrire consulenza online da parte di dietisti, nutrizionisti, professionisti esperti nella gestione della gravidanza e così via. Ad oggi il servizio è in continua espansione. La piattaforma è stata creata con lo scopo di rispondere alla crescente esigenza di poter usufruire di consulenze smart, che possano ridurre i normali tempi di attesa del canale offline. In questo particolare periodo, inoltre, la piattaforma è stata vista come un punto di riferimento nel campo dell’alimentazione e in quello psicologico”.

Il web è ormai pieno di siti e blog dedicati all’alimentazione: come si differenzia il vostro servizio?

App fitness online Wellcam

“Nutricam vuole e riesce a fare chiarezza su molte tematiche. Purtroppo nella società in cui viviamo, e sul web in particolare, circolano troppe informazioni sull’alimentazione, molte volte sbagliate e provenienti da fonti inesperte. L’eccessiva disponibilità di notizie e contenuti, inoltre, genera smarrimento nell’utente. Andando sul versante pratico, sono molti coloro che, a causa di una routine molto movimentata, hanno bisogno di essere supportati dal punto di vista della pianificazione di pasti sani e bilanciati per sé e per tutta la famiglia. Ecco perché all’interno della nostra piattaforma si possono trovare numerosi e-book riguardanti, ad esempio, menù stagionali, idee per le colazioni, guide per l’alimentazione di tutta la famiglia”.

Il futuro prossimo del mondo del fitness: quali possibili nuovi scenari intravede, anche dopo la pandemia?

“Vedo un maggiore equilibrio tra il mondo online e quello offline, ma con una maggiore crescita della domanda per l’online. Questo perché grazie a servizi come il nostro, diventati ‘famosi’ in pandemia, persone che mai si sarebbero avvicinate al fitness hanno scoperto che possono prendersi cura di sé e del proprio corpo, senza più scuse. Detto ciò, anche se credo fortemente nella modalità digitale, quando sarà possibile tornare ad ‘aggregarsi’, come Wellcam vogliamo creare eventi ludici e di condivisione nel mondo reale: crediamo possa aiutare a cementare il rapporto di fiducia nato online”.

È in arrivo una “guerra dei mondi” tra palestre e piattaforme online?

“Non ritengo che le due realtà siano in competizione l’una con l’altra. Wellcam Fit è nata molto prima della pandemia, quando ancora le palestre erano nel pieno delle loro ‘facoltà’: la nostra start-up si basa su concetti diversi e per questo siamo certi che, quando questo periodo sarà finito, i nostri clienti continueranno a rivolgersi a noi, perché in noi hanno trovato un punto di riferimento. Sicuramente quando le palestre apriranno molte persone ritorneranno ad allenarsi lì perché in quelle realtà si trovavano bene e considerano l’online un ‘palliativo’. Ma gli utenti Wellcam hanno esigenze particolari e sono sempre stati alla ricerca di un servizio come quello che proponiamo noi: mai o quasi mai sono stati clienti ‘convinti’ di una palestra”.

Altri di questo autore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli correlati

Inserzione pubblicitaria

Gli ultimi articoli

Aneurisma dell’aorta addominale: la prevenzione a Padova

Prato della Valle di Padova. Una delle più grandi piazze d'Europa è, ancora una volta, protagonista della prevenzione medica gratuita. Questa volta dedicata alla...

Al Monzino si viaggia al centro del cuore

“Esplorando il corpo umano”. Chi non ricorda qualche immagine della celebre serie TV a disegni animati, dedicata al funzionamento del corpo umano, in onda...

Prevenzione oculistica gratuita in Veneto

Arriva anche in Veneto l'iniziativa di IAPB dedicata alla prevenzione oculistica gratuita. Scopriamo insieme dove si svolge e le modalità di partecipazione

Non ti vuoi perdere i prossimi articoli?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere, una volta al mese, la nostra selezione dei contenuti più interessanti!

Inserendo la mail accetti la Privacy Policy: ti terremo informato sui nostri prossimi contenuti. NON cederemo mai il tuo indirizzo a terzi.

Ti è piaciuto questo articolo? 
Non perderti i prossimi!

Iscriviti alla newsletter per essere informato sulle prossime uscite e sulle iniziative esclusive a tema salute e medicina, riservate ai nostri iscritti.

Non cederemo mai il tuo indirizzo a terzi.