Il volontariato del Veneto e la cultura del dono approdano sul grande schermo

Il progetto “All of me. A choral story” ha preso vita in Veneto, coinvolgendo donatori, riceventi e volontari in un’emozionante esperienza di video storytelling. L’iniziativa, finanziata dalla Regione del Veneto e promossa da AVIS Regionale del Veneto, ha riunito quaranta protagonisti in nove video che raccontano storie significative legate al volontariato. L’obiettivo è stato quello di mettere in evidenza l’importanza della donazione di sangue, organi, tessuti e cellule come gesto di responsabilità e speranza.

I video sono stati realizzati attraverso tre laboratori interattivi di video storytelling, svolti in diverse province venete. I partecipanti hanno imparato a raccontare le proprie emozioni di fronte alla macchina da presa, creando così un mosaico di testimonianze che rappresentano le molteplici sfaccettature della solidarietà nel territorio. Grazie a questa iniziativa, le toccanti esperienze personali legate al volontariato diventano patrimonio collettivo, veicolate attraverso il linguaggio del video.

Il Lago Film Fest ed il Festival del Cinema di Venezia ospitano i video di “All of me. A choral story”

I video prodotti dal progetto “All of me. A choral story” avranno la loro prima proiezione al Lago Film Fest di Revine Lago (TV) il 21 luglio, durante l’apertura della 19esima edizione della kermesse dedicata al cinema indipendente. Il festival offre un prestigioso palcoscenico per presentare al pubblico queste testimonianze corali di storie e valori legati alla donazione e alla solidarietà.

Anche il prestigioso Festival del Cinema di Venezia, a inizio settembre, all’interno dello spazio dedicato a Regione Veneto, proietterà i 9 cortometraggi realizzati nell’ambito di questo progetto di comunicazione sociale.

Donatori, riceventi e volontari: una storia di solidarietà veneta

“All of me. A choral story” ha coinvolto associazioni, aziende sanitarie e istituzioni del Veneto per promuovere la cultura della solidarietà. Grazie al sostegno di AVIS Regionale del Veneto e delle associazioni partner come Fidas, Admo, Abvs e molte altre, il progetto è riuscito a raggiungere tutte le province della regione.

Vanda Pradal, presidente di Avis Regionale del Veneto, ha espresso la sua gratitudine a tutte le associazioni e ai protagonisti dei video, sottolineando il valore intrinseco delle loro partecipazioni. I video di “All of me. A choral story” rappresentano un mosaico di storie e valori che stimolano l’attenzione verso il dono, l’inclusività e la generosità.

L’Assessore regionale alla Sanità e al Sociale, Manuela Lanzarin, ha evidenziato il significato profondo del progetto, sottolineando come le testimonianze individuali sull’importanza della donazione siano fondamentali per promuovere il benessere collettivo. La Regione Veneto ha creduto e finanziato questa iniziativa, che ha rafforzato il legame tra Istituzioni, Enti territoriali e Terzo Settore nel promuovere valori di solidarietà e responsabilità.

“All of me. A choral story” rappresenta un’occasione unica per celebrare la solidarietà nel Veneto, mettendo in luce le storie di donatori, riceventi e volontari che fanno la differenza nella vita di molte persone. I video emozionali e partecipativi prodotti da questo progetto saranno un’ispirazione per tutti coloro che desiderano contribuire a un mondo migliore attraverso gesti di generosità e speranza.

Alcuni assaggi del backstage e degli elaborati finali sono disponibili sui canali social (Facebook e Instagram) di “All of me. A choral story”: https://www.facebook.com/allofme.achoralstory  

Altri di questo autore

Tumore al seno: con la crioablazione si elimina il bisturi

La crioablazione emerge come una promettente alternativa alla classica chirurgia con bisturi per il trattamento del tumore al seno,...

Protesi Hi-Tech sensibili al calore: innovazione all’Università e Politecnico di Bari

Le protesi del futuro, capaci di riprodurre il senso del tatto, del calore e del freddo, sono in fase...

Reflusso gastroesofageo: quali i migliori rimedi?

Oggi celebriamo la Giornata Mondiale della Salute Digestiva, un'occasione importante per sensibilizzare sull'importanza della salute digestiva come tassello per...

Tumore al seno: con la crioablazione si elimina il bisturi

La crioablazione emerge come una promettente alternativa alla classica chirurgia con bisturi per il trattamento del tumore al seno,...

Protesi Hi-Tech sensibili al calore: innovazione all’Università e Politecnico di Bari

Le protesi del futuro, capaci di riprodurre il senso del tatto, del calore e del freddo, sono in fase...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli correlati

Inserzione pubblicitaria

Gli ultimi articoli

10 Anni di International Yoga Day: festa della Luce, della Connessione e della Trasformazione

Sono passati 10 anni da quel giugno 2014 quando l’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha accolto la richiesta del premier indiano Narendra Modi di...

Tumore al seno: con la crioablazione si elimina il bisturi

La crioablazione emerge come una promettente alternativa alla classica chirurgia con bisturi per il trattamento del tumore al seno, di piccole dimensioni (fino a...

Italiani, popolo di sportivi tecnologici

Metà degli italiani pratica attività fisica e l'uso della tecnologia nel fitness è sempre più diffuso. Secondo un’indagine dell’Osservatorio Sanità di UniSalute e Nomisma,...

Non ti vuoi perdere i prossimi articoli?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere, una volta al mese, la nostra selezione dei contenuti più interessanti!

Inserendo la mail accetti la Privacy Policy: ti terremo informato sui nostri prossimi contenuti. NON cederemo mai il tuo indirizzo a terzi.

Ti è piaciuto questo articolo? 
Non perderti i prossimi!

Iscriviti alla newsletter per essere informato sulle prossime uscite e sulle iniziative esclusive a tema salute e medicina, riservate ai nostri iscritti.

Non cederemo mai il tuo indirizzo a terzi.