Mixoma: il tumore cardiaco benigno che ha colpito Flavio Briatore

Il mixoma è un raro tumore cardiaco, prevalentemente benigno, che è balzato in queste ore ai primi posti nelle ricerche su Google in seguito all’intervento chirurgico subito dal noto imprenditore Flavio Briatore per rimuovere questa forma di tumore cardiaco benigno.

Cos’è il Mixoma: il tumore cardiaco benigno che ha colpito Flavio Briatore?

Il mixoma è una neoplasia che si presenta principalmente nel cuore, caratterizzata da una consistenza gelatinosa e una natura prevalentemente benigna. Con un’incidenza che oscilla tra lo 0,1% e lo 0,2% di tutti i tumori, i mixomi rappresentano la forma più comune di tumore cardiaco benigno. Essi tendono a crescere nell’atrio sinistro o destro del cuore e, nonostante la loro rarità, una volta rimossi, offrono elevate percentuali di guarigione.

Il mixoma si ancora alla parete cardiaca tramite un sottile peduncolo. La posizione più comune per l’attacco del peduncolo è la regione della fossa ovalis del setto interatriale.

Un mixoma atriale può generare un suono tipico, udibile all’auscultazione cardiaca mediante uno stetoscopio. È visibile all’ecocardiografia, come una massa peduncolata di aspetto eterogeneo.

In alcune fasi della contrazione del cuore può occludere brevemente una valvola cardiaca, costituendo così un ostacolo per il flusso sanguigno.

Diagnosi e trattamento del mixoma

La diagnosi di mixoma è spesso accidentale, poiché il tumore può rimanere asintomatico fino a raggiungere dimensioni considerevoli. Gli strumenti diagnostici principali includono l’ecocardiografia, seguita da Tomografia Computerizzata (TC) e Risonanza Magnetica Nucleare (RMN), che forniscono dettagli chiari sulla massa tumorale.

Il trattamento di questa patologia è rigorosamente chirurgico, con tecniche che variano dalla sternotomia mediana a interventi minimamente invasivi. È fondamentale l’uso della circolazione extracorporea durante l’operazione, la quale, se eseguita correttamente, previene la formazione di metastasi e risolve completamente la patologia.

I sintomi associati ai mixomi cardiaci sono di norma causati dall’ostruzione della massa del tumore del normale flusso sanguigno. Poiché i mixomi peduncolati sono mobili, ovvero fluttuano seguendo il flusso del sangue, i sintomi possono presentarsi anche solo in particolari posizioni del paziente.

Alcuni sintomi del mixoma possono essere associati al rilascio di Interleuchina 6 da parte dello stesso. Alti livelli di intereuchina 6 possono essere associati a più alti rischi di embolia del mixoma.

I sintomi di un mixoma cardiaco includono, di norma, possono includere:

  • dispnea da sforzo
  • dispnea parossistica notturna
  • febbre
  • perdita di peso
  • giramenti di testa
  • tachicardia

Rischi e prevenzione del mixoma cardiaco

Nonostante la buona prognosi post-chirurgica, esiste un rischio legato alla consistenza friabile del tumore, che potrebbe frammentarsi e causare eventi embolici. Inoltre, esistono forme maligne di tumori cardiaci, come i sarcomi e i rabdomiosarcomi, che presentano una prognosi generalmente sfavorevole.

La prevenzione gioca un ruolo chiave, specialmente considerando la natura asintomatica del mixoma. Visite mediche regolari e controlli preventivi possono portare a una diagnosi precoce, aumentando significativamente le possibilità di un intervento chirurgico di successo e di una completa guarigione.

Altri di questo autore

Tumore al seno: con la crioablazione si elimina il bisturi

La crioablazione emerge come una promettente alternativa alla classica chirurgia con bisturi per il trattamento del tumore al seno,...

Protesi Hi-Tech sensibili al calore: innovazione all’Università e Politecnico di Bari

Le protesi del futuro, capaci di riprodurre il senso del tatto, del calore e del freddo, sono in fase...

Reflusso gastroesofageo: quali i migliori rimedi?

Oggi celebriamo la Giornata Mondiale della Salute Digestiva, un'occasione importante per sensibilizzare sull'importanza della salute digestiva come tassello per...

Tumore al seno: con la crioablazione si elimina il bisturi

La crioablazione emerge come una promettente alternativa alla classica chirurgia con bisturi per il trattamento del tumore al seno,...

Protesi Hi-Tech sensibili al calore: innovazione all’Università e Politecnico di Bari

Le protesi del futuro, capaci di riprodurre il senso del tatto, del calore e del freddo, sono in fase...

Articoli correlati

Inserzione pubblicitaria

Gli ultimi articoli

10 Anni di International Yoga Day: festa della Luce, della Connessione e della Trasformazione

Sono passati 10 anni da quel giugno 2014 quando l’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha accolto la richiesta del premier indiano Narendra Modi di...

Tumore al seno: con la crioablazione si elimina il bisturi

La crioablazione emerge come una promettente alternativa alla classica chirurgia con bisturi per il trattamento del tumore al seno, di piccole dimensioni (fino a...

Italiani, popolo di sportivi tecnologici

Metà degli italiani pratica attività fisica e l'uso della tecnologia nel fitness è sempre più diffuso. Secondo un’indagine dell’Osservatorio Sanità di UniSalute e Nomisma,...

Non ti vuoi perdere i prossimi articoli?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere, una volta al mese, la nostra selezione dei contenuti più interessanti!

Inserendo la mail accetti la Privacy Policy: ti terremo informato sui nostri prossimi contenuti. NON cederemo mai il tuo indirizzo a terzi.

Ti è piaciuto questo articolo? 
Non perderti i prossimi!

Iscriviti alla newsletter per essere informato sulle prossime uscite e sulle iniziative esclusive a tema salute e medicina, riservate ai nostri iscritti.

Non cederemo mai il tuo indirizzo a terzi.