Cardiomiopatia Aritmogena: uno sguardo alle ricerca in corso

La Cardiomiopatia Aritmogena (ACM), una malattia genetica del cuore che colpisce principalmente giovani e atleti, potrebbe presto vedere una svolta significativa nelle opzioni terapeutiche disponibili. Questo è il messaggio chiave che verrà diffuso domani in occasione del convegno in programma al Centro Cardiologico Monzino, in collaborazione con l’Università di Padova, che ha portato speranza ai pazienti e alle loro famiglie, prospettando una nuova terapia per la cardiomiopatia aritmogena.

La realtà della Cardiomiopatia Aritmogena ACM e la mancanza di cure specifiche

La Cardiomiopatia Aritmogena si manifesta con una progressiva disfunzione cardiaca e aritmie, che possono portare a morte improvvisa nei casi più gravi. La mancanza di terapie specifiche ha reso la cardiomiopatia aritmogena una sfida continua per i medici e un terribile fardello per i pazienti e le loro famiglie.

Verso terapie rivoluzionarie: sperimentazioni e innovazioni

Elena Sommariva, Responsabile dell’Unità di Biologia Vascolare e Medicina Rigenerativa del Monzino, sottolinea l’importanza dell’informazione e dell’accesso consapevole alle nuove terapie: “Oggi finalmente possiamo parlare anche di cure specifiche, anche se disponibili per ora solo attraverso trial clinici. Le sperimentazioni in fase di avviamento includono approcci di terapia genica rivoluzionari e il ‘drug repurposing’, che sperimenta l’uso di farmaci tradizionali per nuove indicazioni.”

Per esempio, il Monzino sta lanciando uno studio sull’efficacia delle statine come terapia per la Cardiomiopatia Aritmogena. Questi studi non solo offrono nuove possibilità terapeutiche ma anche un messaggio di speranza, come evidenziato da Alessandra Rampazzo, professore ordinario di Biologia applicata al Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova: “Il nostro gruppo di ricerca ha valutato l’efficacia in vitro di un farmaco nel bloccare i meccanismi molecolari della cardiomiopatia aritmogena. Con il finanziamento europeo IMPACT, continueremo questa sperimentazione in modelli in vivo e testeremo altre soluzioni terapeutiche.”

Un futuro di speranza per i pazienti affetti da Cardiomiopatia Aritmogena

L’impegno continuo nella ricerca e lo sviluppo di nuove terapie offrono un raggio di speranza a tutti coloro che soffrono di ACM. La possibilità di partecipare a trial clinici non solo fornisce accesso a trattamenti all’avanguardia ma consente anche ai pazienti di contribuire attivamente al progresso scientifico.

Altri di questo autore

I padovani sono a dieta ma solo il 13% si affida a specialisti

Il buon cibo è da sempre parte della cultura italiana, e la cucina padovana non fa eccezione. Ma quanto...

Robot da Vinci SP. La chirurgia mininvasiva supera di nuovo i suoi limiti.

Robot da Vinci: anche tra i non addetti ai lavori è oramai sinonimo di chirurgia robotica mininvasiva, complice sicuramente...

Testamento Biologico: urgente bisogno d’informazione tra gli Italiani

Il dibattito sul testamento biologico sta assumendo nuove dimensioni in Italia, dove il Parlamento sta valutando proposte che potrebbero...

I padovani sono a dieta ma solo il 13% si affida a specialisti

Il buon cibo è da sempre parte della cultura italiana, e la cucina padovana non fa eccezione. Ma quanto...

Robot da Vinci SP. La chirurgia mininvasiva supera di nuovo i suoi limiti.

Robot da Vinci: anche tra i non addetti ai lavori è oramai sinonimo di chirurgia robotica mininvasiva, complice sicuramente...

Articoli correlati

Inserzione pubblicitaria

Gli ultimi articoli

Caduta dei capelli: quando bisogna preoccuparsi?

La caduta dei capelli è un processo naturale, stagionale e fisiologico che riguarda tutte le persone.  Il capello è formato da un ciclo di vita che si articola in crescita, transizione e caduta. Non bisogna preoccuparsi quando si nota una perdita moderata di capelli in doccia, sul cuscino del letto o tra i denti del pettine.

Protesi Hi-Tech sensibili al calore: innovazione all’Università e Politecnico di Bari

Le protesi del futuro, capaci di riprodurre il senso del tatto, del calore e del freddo, sono in fase di studio al Dipartimento di...

Reflusso gastroesofageo: quali i migliori rimedi?

Oggi celebriamo la Giornata Mondiale della Salute Digestiva, un'occasione importante per sensibilizzare sull'importanza della salute digestiva come tassello per il benessere globale della persona....

Non ti vuoi perdere i prossimi articoli?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere, una volta al mese, la nostra selezione dei contenuti più interessanti!

Inserendo la mail accetti la Privacy Policy: ti terremo informato sui nostri prossimi contenuti. NON cederemo mai il tuo indirizzo a terzi.

Ti è piaciuto questo articolo? 
Non perderti i prossimi!

Iscriviti alla newsletter per essere informato sulle prossime uscite e sulle iniziative esclusive a tema salute e medicina, riservate ai nostri iscritti.

Non cederemo mai il tuo indirizzo a terzi.