Dì Salute Weekend: salute, prevenzione e visite mediche gratuite per tutti

Salute, prevenzione e gioco di squadra. Questi sono stati i tre concetti chiave della conferenza stampa d’apertura della prima edizione di Dì Salute Weekend, l’evento realizzato in collaborazione con il Comune di Padova che sabato 14 e domenica 15 maggio porta in Prato della Valle (davanti al lobo di Santa Giustina) visite, check-up, consulenze mediche gratuite e moltissime attività informative e interattive per adulti e bambini.

Circa 1.500 screening che sono realizzati all’interno di sei ambulatori mobili attrezzati forniti dalla Clinica Mobile nel mondo, dalla Croce Rossa Comitato di Padova e da P.O. Croce Verde di Padova. Visite mediche di prevenzione affidate a personale volontario medico e infermieristico specializzato, quindici realtà sociosanitarie che sono un punto di riferimento per la città e per la Regione Veneto, con un solido legame con il territorio e suoi cittadini.

La conferenza stampa

dì salute weekend

Una grande partecipazione per questa prima conferenza stampa per Dì Salute Weekend che si è svolta all’interno della sala Livio Paladin a Palazzo Moroni, sede del Comune di Padova. Tanti i rappresentanti delle associazioni che saranno in Prato della Valle il prossimo sabato e domenica come: l’Ordine delle Psicologhe e degli Psicologi del Veneto, LILT Padova, Associazione Piccoli Punti Onlus, Fondazione Foresta Onlus, Fondazione Banca degli Occhi del Veneto Onlus e Associazione Medici in Strada Città di Padova.

Presenti anche l’Ulss 6 Euganea e l’Azienda Ospedale-Università di Padova, con l’intervento del dott. Luca Gino Sbrogiò, Direttore del Dipartimento di Prevenzione che ci ha delineato lo stato della prevenzione in Veneto e la relazione del dott. Ezio Ferrari, Cup Manager dell’Ospedale di Padova che ci ha presentato le iniziative di prevenzione già attive nel territorio di Padova e provincia e quelle che verrano attivate nel prossimo futuro.

Dal parlare al fare prevenzione

dì salute weekend

«Durante la pandemia di Covid-19, soprattutto nelle fasi più acute, le attività ambulatoriali e gli esami non urgenti hanno subito un significativo rallentamento. L’impatto del Covid sugli screening e sulle diagnosi sul lungo termine è argomento di discussione e preoccupazione da parte della comunità scientifica» dichiara Matteo Ercolin, coordinatore dell’evento Dì Salute Weekend.

«Ecco perché, confrontandoci con il Comune di Padova, si è deciso di dare vita a un evento che non parlasse di prevenzione, ma “facesse prevenzione” offrendo una serie di visite, controlli e check up gratuiti nel cuore della città. Il nostro villaggio della salute a cielo aperto ha un significato speciale perché vuole richiamare l’attenzione di grandi e piccini sul prendersi cura di sé. Un concetto globale che include la promozione di sani stili di vita, i controlli periodici e il benessere mentale».

La risposta dei cittadini e delle istituzioni

Una voglia di tornare a prendersi cura di sé e di fare prevenzione dei cittadini padovani che si è manifestata da subito. Tutti i posti disponibili per la prevenzione senologica e per quella del melanoma sono stati infatti esauriti nel giro di poche ore dopo l’annuncio dell’evento. Anche gli EsperiMUSME, i laboratori interattivi per per bambini per imparare la scienza e la medicina, offerti dal MUSME, Museo della Storia della Medicina di Padova, sono stati già completamente prenotati.

«In questi ultimi anni il Progetto Città Sane ha lavorato moltissimo con le associazioni e le strutture sociosanitarie per promuovere questa cultura e cercare di diffonderla a tutte le età, partendo dalle scuole – afferma Stefania Moschetti, consigliera e delegata al progetto Città Sane di Padova -. Il weekend “Di Salute” è un’occasione unica per continuare su questa strada, cercando di raggiungere il maggior numero possibile di persone, perché il diritto alla salute sia sempre più universale e inclusivo».

«Peraltro, l’assunzione di un’autentica cultura della prevenzione non può che essere il frutto di una mobilitazione integrale di tutti gli enti e associazioni all’interno di una logica anche di solidarietà e di inclusione sociale. Si tratta di un impegno a lungo termine che il Progetto Città Sane intende continuare a portare avanti per la salute di tutti».

Salute, prevenzione e gioco di squadra

Uno spazio particolare sarà riservato anche al benessere della nostra mente e alla salute psicologica come ha evidenziato nel suo intervento il presidente dell’Ordine delle Psicologhe e Psicologi del Veneto, il prof. Luca Pezzullo parlando di salute, prevenzione e gioco di squadra.

Gioco di squadra tra istituzioni e associazioni per riportare sia la salute fisica che quella mentale al centro degli interessi di tutti, specialmente dopo il periodo di pandemia e anche in questi giorni a causa dell’emergenza causata dalla guerra in Ucraina. Dì Salute Weekend è un importante tassello di questa nuova sfida e per questo, nei due giorni dell’evento, l’Ordine delle Psicologhe e degli Psicologi è presente con un ampio spazio espositivo e con un’importante attività che coniuga storia, beneficienza e benessere fisico e psicologico.

MoviMENTI, la prima edizione della camminata per il benessere adatta a tutte le età e livelli di allenamento che domenica alle 10:30 parte da Prato della Valle per un percorso che abbraccia la storia della psicologia e della medicina patavina. Le iscrizioni sono ancora aperte su https://padova.disalute.it

Benessere fisico e psicologico

Nel corso delle due giornate di Dì Salute Weekend le psicologhe e gli psicologi dello sport sono disponibili per fornire informazioni sulla disciplina e sullo stretto legame tra sport e benessere mentale. Il team dell’Area di Psicologia dello Sport e Benessere dell’Istituto Universitario Salesiano Venezia (IUSVE) coordinato dalla Prof. Marcella Bounous, componente della Consulta Psicologia dello Sport dell’Ordine, propone una serie di attività esperienziali. Lo scopo è sensibilizzare le persone ad una più profonda conoscenza di noi stessi e delle nostre funzioni che spesso sottovalutiamo, ma che sono estremamente importanti per il nostro benessere.

Grazie all’utilizzo di nuove tecnologie e di strumenti all’avanguardia si potrà ottenere una fotografia del proprio stato psicofisiologico: parametri quali respirazione, frequenza cardiaca, tensione muscolare e attivazione/rilassamento possono essere rilevati evidenziando stati di stress, stanchezza, preoccupazione e benessere che caratterizzano l’individuo in quel momento. Il Dottor. Michele Modenese, componente della Consulta Psicologia dello Sport e dell’Esercizio fisico dell’Ordine approfondisce, invece, il tema dell’incremento della performance nell’agonismo, proponendo brevi esercizi di focalizzazione sensoriale, di rilassamento e di Imagery (tecnica mentale che “programma” la mente e il corpo a rispondere in maniera ottimale al compito).

Altri di questo autore

Allo IEO la terapia protonica più avanzata d’Europa

E’ composto da due elementi, il primo si chiama Ciclotrone, pesa 55 tonnellate, ha un diametro di 2,50 metri...

West Nile: ripresa del virus e come difendersi

Solo qualche giorno fa il bollettino dell'Istituto superiore di sanità (Iss) relativo ai risultati dell'attività di sorveglianza integrata del virus...

Padova, ricercatori del VIMM e dell’Università scoprono i marcatori di una rara forma di leucemia

La scoperta di gruppo di ricerca del VIMM e dell'Università di Padova dei marcatori di una rara forma di leucemia ancora poco studiata

Allo IEO la terapia protonica più avanzata d’Europa

E’ composto da due elementi, il primo si chiama Ciclotrone, pesa 55 tonnellate, ha un diametro di 2,50 metri...

West Nile: ripresa del virus e come difendersi

Solo qualche giorno fa il bollettino dell'Istituto superiore di sanità (Iss) relativo ai risultati dell'attività di sorveglianza integrata del virus...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli correlati

Inserzione pubblicitaria

Gli ultimi articoli

Estate e bambini: i consigli della Società Italiana di Pediatria

Estate e bambini, un classico binomio dei mesi più caldi. Ecco i consigli della Società Italiana di Pediatria per vivere al meglio le vacanze

Screening gratuiti per l’epatite C in Veneto

Il 28 luglio è stato istituito a livello internazionale il World Hepatitis Day, la Giornata Mondiale contro le Epatiti, con la volontà di puntare...

Allo IEO la terapia protonica più avanzata d’Europa

E’ composto da due elementi, il primo si chiama Ciclotrone, pesa 55 tonnellate, ha un diametro di 2,50 metri e un’altezza di 3,10 metri;...

Non ti vuoi perdere i prossimi articoli?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere, una volta al mese, la nostra selezione dei contenuti più interessanti!

Inserendo la mail accetti la Privacy Policy: ti terremo informato sui nostri prossimi contenuti. NON cederemo mai il tuo indirizzo a terzi.

Ti è piaciuto questo articolo? 
Non perderti i prossimi!

Iscriviti alla newsletter per essere informato sulle prossime uscite e sulle iniziative esclusive a tema salute e medicina, riservate ai nostri iscritti.

Non cederemo mai il tuo indirizzo a terzi.