Fondazione Città della Speranza: si celebrano tre decenni di impegno e innovazione

Il prossimo 16 dicembre si celebrerà il trentennale della Fondazione Città della Speranza: già oggi ci si prepara però a festeggiare tre decenni di dedizione e successi nel campo della ricerca pediatrica

Giovanni Paolino, il nuovo presidente

Giovanni Paolino, il neo eletto Presidente della Fondazione Città della Speranza, porta con sé un ricco bagaglio di esperienze e una forte dedizione verso gli obiettivi dell’organizzazione. Succedendo a Andrea Camporese, Paolino resterà in carica per il prossimo triennio, con possibilità di riconferma. Viene da una lunga esperienza di responsabilità commerciali in grandi aziende italiane. Un passato da Direttore Commerciale della FR Grandi Opere, Azienda del gruppo Rizzoli-Corriere della Sera, dal 1993 Direttore Commerciale per AMC Italia, consociata di AMC International, Azienda leader del settore prodotti della casa, gli conferisce una prospettiva peculiare alla sua leadership.

dr. Giovanni Paolino, nuovo presidente Città della Speranza

«Prima di tutto – ha salutato il nuovo Presidente Dottor Giovanni Paolino – desidero esprimere la mia riconoscenza al fondatore Franco Masello e al Consiglio tutto per aver sostenuto la mia nomina a Presidente di questa Fondazione che davvero rappresenta un punto di riferimento a livello veneto, ma anche nazionale, per la ricerca sulle malattie oncologiche pediatriche.

Un mio grazie sentito va anche ad Andrea Camporese Past President e a quanti mi hanno preceduto in questa carica. Nei prossimi tre anni di durata del mio mandato ovviamente seguirò la strada tracciata dai miei predecessori: sostenere con il maggior impegno possibile ogni attività della Fondazione a supporto della ricerca che ha già raggiunto importantissimi traguardi nella lotta a queste patologie pediatriche ma che non si deve fermare per portare ancor più possibilità di guarigione grazie a cure innovative ed efficaci.

Un altro ringraziamento che mi sento di esprimere va ai volontari che da trent’anni quotidianamente – proprio il prossimo 16 dicembre, infatti festeggeremo questo importante anniversario – si spendono con energia, cuore sincero e impegno per promuovere ogni nostra attività: loro sono davvero il nostro Cuore e la nostra Anima. Senza di loro non saremmo certamente giunti a questi nostri risultati. Assieme ai ricercatori, i volontari sono la nostra ricchezza.»

Progetti imminenti per la Città della Speranza

«Tra gli impegni più vicini che ci attendono – prosegue il Presidente Giovanni Paolino –, vi confermo la costruzione della seconda Torre: il terreno è già stato acquisito e si sta lavorando sull’idea di un progetto modulare che consenta in tempi relativamente brevi di approntare una nuova sede di ricerca, così da poter accogliere un maggior numero di ricercatori che si andranno ad aggiungere ai circa 220 presenti già oggi.

Un altro importante anniversario, per il quale ci impegneremo durante tutto quest’anno, è appunto come ho già ricordato, quello della celebrazione del Trentennale della Fondazione, il prossimo 16 dicembre. Cercheremo di arrivare a questa data con ancora migliori risultati e sono certo che riusciremo a raggiungere ancora nuovi traguardi. Stiamo mettendo a punto il programma delle celebrazioni sul quale cercheremo di dare aggiornamenti periodici. Per quest’anno stiamo lavorando sul percorso di accompagnamento alla data del compleanno della Fondazione il 16 dicembre; stiamo programmando anche tutta l’attività celebrativa del prossimo anno che sarà appunto l’anno del Trentennale.

Da ultimo, ma non meno importante, porteremo avanti il nostro impegno accanto alle famiglie dei piccoli pazienti attualmente ricoverati nella Clinica Pediatrica della Azienda Ospedaliera di Padova: con il prossimo trasferimento del reparto nella nuova Pediatria, come Fondazione ci impegneremo affinché i locali del vecchio reparto dismesso vengano riallestiti così da implementare la recettività dell’attuale reparto Day Hospital

Altri di questo autore

Tumore al seno: con la crioablazione si elimina il bisturi

La crioablazione emerge come una promettente alternativa alla classica chirurgia con bisturi per il trattamento del tumore al seno,...

Protesi Hi-Tech sensibili al calore: innovazione all’Università e Politecnico di Bari

Le protesi del futuro, capaci di riprodurre il senso del tatto, del calore e del freddo, sono in fase...

Reflusso gastroesofageo: quali i migliori rimedi?

Oggi celebriamo la Giornata Mondiale della Salute Digestiva, un'occasione importante per sensibilizzare sull'importanza della salute digestiva come tassello per...

Tumore al seno: con la crioablazione si elimina il bisturi

La crioablazione emerge come una promettente alternativa alla classica chirurgia con bisturi per il trattamento del tumore al seno,...

Protesi Hi-Tech sensibili al calore: innovazione all’Università e Politecnico di Bari

Le protesi del futuro, capaci di riprodurre il senso del tatto, del calore e del freddo, sono in fase...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli correlati

Inserzione pubblicitaria

Gli ultimi articoli

10 Anni di International Yoga Day: festa della Luce, della Connessione e della Trasformazione

Sono passati 10 anni da quel giugno 2014 quando l’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha accolto la richiesta del premier indiano Narendra Modi di...

Tumore al seno: con la crioablazione si elimina il bisturi

La crioablazione emerge come una promettente alternativa alla classica chirurgia con bisturi per il trattamento del tumore al seno, di piccole dimensioni (fino a...

Italiani, popolo di sportivi tecnologici

Metà degli italiani pratica attività fisica e l'uso della tecnologia nel fitness è sempre più diffuso. Secondo un’indagine dell’Osservatorio Sanità di UniSalute e Nomisma,...

Non ti vuoi perdere i prossimi articoli?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere, una volta al mese, la nostra selezione dei contenuti più interessanti!

Inserendo la mail accetti la Privacy Policy: ti terremo informato sui nostri prossimi contenuti. NON cederemo mai il tuo indirizzo a terzi.

Ti è piaciuto questo articolo? 
Non perderti i prossimi!

Iscriviti alla newsletter per essere informato sulle prossime uscite e sulle iniziative esclusive a tema salute e medicina, riservate ai nostri iscritti.

Non cederemo mai il tuo indirizzo a terzi.