Il bunker di radioterapia dell’IOV trasformato in un Mondo Subacqueo

Il bunker della Radioterapia presso l‘Istituto Oncologico Veneto (IOV) a Padova è stato trasformato in un incredibile scenario subacqueo grazie all’artista Silvio Irilli. La sua opera, denominata “La luce dei coralli“, ha regalato una nuova atmosfera all’acceleratore lineare TrueBeam, utilizzato soprattutto per i trattamenti pediatrici. Questa metamorfosi è stata donata in occasione del Natale dalla Fondazione “Castorina – Ceolin”, seguendo l’iniziativa “Ospedali Dipinti”.

Nel bunker della Radioterapia, pareti e soffitto si sono trasformati in un immenso acquario, popolato da coralli, pesci colorati e una città sommersa. L’intento di Irilli è quello di creare un ambiente emozionale che possa rendere più sereno il momento della radioterapia, soprattutto per i giovani pazienti. La combinazione di raggi di luce come simbolo di speranza e i colori vivaci dei coralli si traduce in una visione positiva, calma e rassicurante per chi affronta queste cure.

Un regalo di speranza e colori per i pazienti oncologici

Radioterapia pediatrica IOV

La Fondazione “Castorina – Ceolin”, impegnata nella ricerca scientifica e nella cura delle patologie oncologiche sia negli adulti che nei bambini, ha sostenuto questo progetto. Paolo Castorina, presidente della Fondazione, insieme alla moglie Carla Ceolin, ha espresso il loro attaccamento all’IOV e la volontà di contribuire a rendere gli ambienti ospedalieri più accoglienti. La trasformazione degli spazi come il bunker della Radioterapia si rivela fondamentale per offrire un sostegno psicologico ai pazienti, soprattutto ai bambini, durante le terapie.

Il direttore generale dell’IOV-IRCCS, Patrizia Benini, ha sottolineato l’importanza di queste iniziative, evidenziando come l’ambiente giocasse un ruolo cruciale nel processo di cura. Accogliere i pazienti in uno scenario incantato aiuta a distogliere le paure, offrendo un’esperienza più positiva e confortante sia per i malati che per le loro famiglie.

Questa trasformazione non solo rende il trattamento più accettabile ma contribuisce anche a creare un’atmosfera di speranza e gioia nel difficile percorso della malattia oncologica.

Il progetto Ospedali Dipinti

Il progetto artistico “Ospedali Dipinti®” di Silvio Irilli, iniziato nel 2012, si focalizza su reparti ospedalieri, specialmente quelli pediatrici, impreziosendo gli ambienti con opere d’arte che coinvolgono e emozionano i bambini. Irilli, con oltre trent’anni di esperienza artistica, ha iniziato la sua carriera come illustratore giovanissimo. Il suo rapporto con il mondo dell’infanzia e la passione per il mare hanno influenzato molte delle sue creazioni, incluso il notevole murales al Georgia Aquarium di Atlanta.

La sua opera “La luce dei coralli” al bunker della Radioterapia rappresenta un ulteriore tassello di questa iniziativa, offrendo un ambiente non solo terapeutico ma anche emotivamente confortante per chi affronta il difficile percorso della malattia oncologica. Questa sinergia tra arte, colori e cure mediche si rivela un prezioso alleato nel cammino verso la guarigione.

Altri di questo autore

Dolore cronico: ecco come Eterna promette di migliorare la qualità di vita

La lotta contro il dolore cronico in Italia riceve un significativo impulso grazie all'introduzione di Eterna™, il neurostimolatore impiantabile...

Open Day alla Torre della Ricerca di Padova: un ponte tra scuola e scienza

L'Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza riapre le sue porte agli studenti con gli Open Day dedicati alle...

Sostituzione della valvola tricuspide via catetere: il primato del Monzino

La prima sostituzione in Italia della valvola tricuspide mediante catetere: questo importante traguardo è stato raggiunto al Centro Cardiologico...

Dolore cronico: ecco come Eterna promette di migliorare la qualità di vita

La lotta contro il dolore cronico in Italia riceve un significativo impulso grazie all'introduzione di Eterna™, il neurostimolatore impiantabile...

Open Day alla Torre della Ricerca di Padova: un ponte tra scuola e scienza

L'Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza riapre le sue porte agli studenti con gli Open Day dedicati alle...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli correlati

Inserzione pubblicitaria

Gli ultimi articoli

Dolore cronico: ecco come Eterna promette di migliorare la qualità di vita

La lotta contro il dolore cronico in Italia riceve un significativo impulso grazie all'introduzione di Eterna™, il neurostimolatore impiantabile ricaricabile più piccolo al mondo,...

Salute mentale a Padova: stress e ansia preoccupano ma pochi cercano aiuto

La città di Padova affronta una silenziosa battaglia contro stress e ansia, con quasi la metà dei suoi abitanti che ammette di lottare quotidianamente...

Open Day alla Torre della Ricerca di Padova: un ponte tra scuola e scienza

L'Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza riapre le sue porte agli studenti con gli Open Day dedicati alle scuole, nell'ambito del progetto "Adotta...

Non ti vuoi perdere i prossimi articoli?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere, una volta al mese, la nostra selezione dei contenuti più interessanti!

Inserendo la mail accetti la Privacy Policy: ti terremo informato sui nostri prossimi contenuti. NON cederemo mai il tuo indirizzo a terzi.

Ti è piaciuto questo articolo? 
Non perderti i prossimi!

Iscriviti alla newsletter per essere informato sulle prossime uscite e sulle iniziative esclusive a tema salute e medicina, riservate ai nostri iscritti.

Non cederemo mai il tuo indirizzo a terzi.